Terzaetà su facebook

ELENCO DEI SERVIZI ASSISTENZIALI
REGIONE SARDEGNA

 

La Regione Sardegna distingue i servizi rivolti agli anziani a seconda del loro livello di autosufficineza, prestando fede, comunque, ad una filosofia di fondo che mira a promuovere il mantenimento dell'anziano nel proprio contesto abitativo, familiare e sociale considerando l'ammissione in istituto come un ripiego e non come prassi comune.


Autosufficienti

I servizi per autosufficienti si rivolgono ad anziani soli o in coppia che desiderano o hanno necessità di vivere in un contesto comunitario che possa fornire loro assistenza nel soddisfacimento di bisogni primari e relazionali.

I servizi per autosufficienti si rivolgono ad anziani soli o in coppia, in condizione di fragilità, di insicurezza, a rischio di perdita dell'autosufficienza o parzialmente autosufficienti, che desiderano o hanno necessità di vivere in un contesto comunitario che possa fornire loro assistenza nel soddisfacimento di bisogni primari e relazionali.

Oggi la vita media della popolazione si è allungata e, di conseguenza, si è spostata l'età in cui si viene considerati anziani. L'anziano deve accettare la nuova condizione di vita con equilibrio e serenità nonostante la paura di rimanere escluso dalla vita sociale e condannato all'isolamento.

I servizi sono per gli anziani un punto d'incontro dove essi possono socializzare, condividere esperienze con persone che hanno gli stessi bisogni e le stesse paure e, in alcuni casi, diventano addirittura una ragione di vita quotidiana, un appuntamento fisso giornaliero per uscire dalla solitudine.

Non autosufficienti

La condizione delle persone in stato di totale non autosufficienza rappresenta una vera e propria emergenza sociale. Affrontare e saper dare una risposta a tale condizione può essere considerata una delle sfide sociali di maggiore significato del nostro tempo.

La condizione di non autosufficienza, correlata all'età avanzata, può riguardare tutti noi, individualmente e all'interno delle nostre famiglie. La sempre più pressante richiesta di assistenza da parte di tale tipologia di utenza che, nella quasi totalità dei casi, viene assistita dalla famiglia con costi economici, psicologici e sociali elevatissimi, rappresenta una delle maggiori problematiche della nostra realtà regionale.

Una situazione tale da poter affermare che la condizione delle persone in stato di totale non autosufficienza rappresenta una vera e propria emergenza sociale. Affrontare e saper dare una risposta a tale condizione può essere considerata una delle sfide sociali di maggiore significato del nostro tempo.
In tale contesto, i servizi per anziani non autosufficienti devono assicurare, dunque, risposte sanitarie, assistenziali, tutelari e di socializzazione rispetto al grado e intensità del bisogno.


Anziani in casa

Quando la persona diventa meno autonoma a causa di diversi fattori, è necessario, dunque, poter assicurare strumenti e servizi di sostegno affinché possa rimanere nel proprio contesto abitativo. La promozione della cultura della domiciliarità è un progetto culturale e politico che mira a promuovere la massima autonomia delle persone non autosufficienti. "Domiciliarità" è un termine nuovo per un concetto e un diritto fondamentali per la persona, e indica il suo contesto di vita, e cioè la propria casa, dove la persona desidera continuare ad abitare anche nel momento in cui si sono ridotte le condizioni di autonomia.

Quando la persona diventa meno autonoma a causa di diversi fattori, è necessario, dunque, poter assicurare strumenti e servizi di sostegno affinché possa rimanere nel proprio contesto abitativo (assistenza domiciliare sociale e sanitaria, Centro diurno, assegno di cura, pasti a domicilio, telesoccorso, ecc.).

Per accedere al servizio è necessario contattare l’Assistente Sociale del territorio di residenza dell'anziano.

 

Servizi

La programmazione regionale nel settore dei servizi per gli anziani ha, come presupposto di base, la centralità del cittadino ed il suo diritto alla libera scelta e si pone come obiettivo la promozione del benessere della persona.

Servizi per gli anziani
La programmazione regionale nel settore dei servizi per gli anziani ha, come presupposto di base, la centralità del cittadino ed il suo diritto alla libera scelta e si pone come obiettivo la promozione del benessere della persona.

Comunità alloggio
Le comunità alloggio sono strutture residenziali tutelari di piccole dimensioni destinate ad ospitare un ristretto numero di soggetti totalmente o parzialmente autosufficienti, i quali non hanno la possibilità di vivere autonomamente presso il proprio nucleo familiare.

Centri di aggregazione
I centri di aggregazione sociale (CAS) sono la sede di riferimento e d'incontro per la vita comunitaria e per la generalità dei cittadini. Hanno la funzione di promuovere iniziative e attività di aggregazione culturale, ricreativa, di orientamento e di informazione.

Casa protetta
La casa protetta è una struttura residenziale che eroga prestazioni di natura assistenziale, relazionale e sanitaria, a carattere continuativo, a soggetti non autosufficienti o affetti da gravi deficit psico-fisici che necessitano di assistenza continuativa.

Residenze assistenziali
Le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) sono strutture residenziali finalizzate a fornire ospitalità, prestazioni sanitarie, di recupero funzionale e di inserimento sociale a utenti affetti da malattie croniche o da patologie invalidanti.

Centri diurni integrati
I Centri diurni integrati (CDI) offrono un supporto, durante la giornata, a soggetti non autosufficienti, attraverso attività di socializzazione, di assistenza infermieristica e riabilitativa. Il CDI è di norma organizzato presso la RSA.

Interventi Alzheimer
In Sardegna, anche in relazione al progressivo invecchiamento della popolazione, sono in aumento i casi di demenza senile, due terzi dei quali sono rappresentati dalla Malattia di Alzheimer, malattia degenerativa del sistema nervoso centrale.

Pronto intervento
I Centri di pronto intervento accolgono gli utenti senza limitazioni di età, sesso o condizioni personali. L'affidamento al centro del soggetto in difficoltà viene stabilito dal servizio sociale del Comune in stretto coordinamento con il Servizio socio-assistenziale della A.S.L..

Assistenza domiciliare
L'assistenza domiciliare consiste in prestazioni di aiuto, da parte di personale in possesso dei requisiti di legge, per il governo della casa e per il soddisfacimento dei bisogni essenziali della persona e, se necessario, per consentire l'accesso ai servizi territoriali.

Assistenza integrata

L'obiettivo del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) è quello di assistere le persone affette da patologie trattabili a domicilio, mantenendole il più possibile a casa, favorendo il recupero delle capacità residue

Normativa di riferimento

Materiale acquisito dal sito della Regione Sardegna

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino