Terzaetà su facebook

Un terzo degli ultrasessantenni soffre di crisi di fine vita


Un terzo degli ultrasessantenni soffre di crisi di fine vita

Secondo una ricerca condotta da Oliver Robinson dell'Università di Greenwich presentata al meeting della British Psychological Society, un terzo delle persone over-sessanta soffre di una crisi di "fine-vita".

L'indagine ha interessato poco meno di trecento persone di età superiore ai sessanta residenti in Gran Bretagna. Il 33% ha dichiarato di attraversare una fase difficile originata principalmente da un lutto doloroso, la scintilla più comune della crisi over 60, seguita dalle malattie e dagli infortuni personali.

Si tratta di un periodo in cui le persone tendono a diventare consapevoli della propria fragilità nei confronti del futuro e della propria mortalità” ha spiegato Robinson.

I nostri risultati rivelano che il periodo sessanta-sessantanove anni è una fase cruciale per lo sviluppo della crisi, per la maggior parte delle persone un decennio soddisfacente ma per più di un terzo un momento di paure in cui ci si rende conto che non si potrà andare avanti come prima. Una crisi che si differenzia da quella di "mezza-età”, in cui le persone soffrono per ciò che non hanno realizzato”.


Redazione Terzaeta.com

Rubrica Viaggiamo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino