Terzaetà su facebook

Svelati i nomi e le opere premiate dalla Giuria

Alzheimer: XVIII giornata Mondiale dell'AlzheimerLa Giuria del concorso Anzi…tutto Comunicare ha dunque svelato i nomi dei finalisti e dei vincitori dell’iniziativa artistico –culturale lanciata dalle redazioni di Terzaeta.com e del QuisTimes e patrocinata dalla Soc. Cooperativa Sollievo. Nel corso della giornata dello scorso 16 dicembre, presso la magnifica struttura dell’Hotel Relais Bellaria di Bologna, sono stati premiati infatti gli autori approdati alle finali ed i primi classificati del premio nelle sezioni di narrativa, poesia e fotografia.

In particolare, Alberino Moretti autore già noto a Ferrara e provincia, si è aggiudicato il primo premio nella sezione Narrativa. La giuria presieduta dal giornalista Lorenzo Sani, ha infatti apprezzato la capacità dell’autore di richiamare dai ricordi, situazioni di vita trascorsa pittoresche e fortemente legate alle esperienze di vita.

Scritto in modo diretto, semplice ma mai banale, il testo, dal titolo “L’uomo che scoprì Neghelli” ha colpito i membri della giuria, risultando piacevole, simpatico ed a tratti commovente nel tentativo di rivendicare il valore di un’epoca di cui è rimasto ben poco.

Una giovane autrice della provincia di Rovigo, Ludovica Mazzuccato, si è invece aggiudicata il primo premio nella sezione poesia con l’opera: La parte migliore di me. Una poesia che celebra il primato di figure familiari insostituibili quali i nonni ed induce il lettore a riflettere su quanta parte gli stessi abbiano avuto nella determinazione oltre che del mondo circostante, anche di noi stessi

E’ andato all’estero invece, il primo premio della sezione fotografia. Infatti l’opera maggiormente apprezzata dalla giuria è stata inviata dalla signora Maria Ilse Pasquali, di nazionalità austriaca, la quale con la sua capacità di ritrarre i particolari paesaggistici, riprodurne i colori ed i contrasti in modo vivido, ha sorpreso positivamente la Giuria.

Tra gli autori approdati alle finali nelle varie categorie è da segnalare inoltre la presenza di molte opere provenienti dall’estero, connotate anch’esse da grande umanità e da una profonda capacità di cogliere le specificità legate alla terza età.

L’evento ha costituito anche l’occasione per riflettere proprio sui temi della comunicazione nei confronti degli anziani e, più in generale, verso categorie di soggetti ben specifiche, attraverso le riflessioni della dott.ssa Catia Colombi, esperta in tecniche di comunicazione empatica rivolte alla terza età, del dott. Stefano Caliandro, presidente delalberino Consiglio Provinciale di Bologna, e di William Boselli, autore del Libro Il Ballerino nell’albero e quotidiano testimone di come la volontà e l’interazione possano consentire il superamento delle barriere più pervicaci.

La conclusione più degna di tale appuntamento non poteva che essere pertanto un arrivederci alla prossima edizione del premio Anzi…tutto comunicare.

Le opere premiate

Sezione Narrativa


1) Titolo dell'opera
La parte migliore di me

Autrice
Mazzuccato Ludovica

Motivazione in sintesi
L'opera celebra il primato di figure familiari insostituibili quali i nonni ed induce il lettore a riflettere su quanta parte gli stessi abbiano avuto nella determinazione oltre che del mondo circostante, anche di noi stessi. Premiata, per l'attinenza con il tema del concorso oltre che per lo stile adottato, grazie al quale emerge un 'opera efficace e diretta.

Riconoscimento della giuria
Prima classifica nella sezione poesia


2) Titolo dell'opera
L'incontro

Autrice
D'Achille Noris

Motivazione in sintesi
E' bello leggere di certi "incontri" ed è altrettanto piacevole percepirne le emozioni tra le righe di una poesia, sincera e diretta, capace di esprimere tutta la gioia di certi momenti, indipendentemente dall'età e dalle situazioni

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Poesia


3) Titolo dell'opera
Vero Amore

Autrice
Cini Franca

Motivazione in sintesi
Una dichiarazione d'amore intensa e profonda, tale da suscitare nel lettore una limpida ammirazione verso un sentimento così ben ritratto rispetto all'ultima fase della vita

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Poesia


4) Titolo dell'opera
Senza titolo

Autrice
Baroni Tina

Motivazione in sintesi
Un'opera che esprime tutta la gratitudine verso la possibilità di godere, pur nella sua abitudinarietà, di una magnifica giornata di sole e di mare. Premiata per la semplicità ed il dolce piacere di vita sotteso ad ogni verso.

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Poesia

Sezione Narrativa

1) Titolo dell'opera
L'uomo che scoprì Neghelli

Autore
Alberino Moretti

Motivazione in sintesimazzucca
Piacevole, simpatico, a tratti commovente per la capacità di ritrarre la vita contadina in un epoca di cui è rimasto ben poco, l'opera è apprezzabile per la sua originalità e per lo stile utilizzato, che, tra l'altro, lascia trasparire con chiarezza le origini ed il radicamento dell'autore alla sua terra

Riconoscimento della giuria
Primo classificato nella sezione Narrativa


2) Titolo dell'opera
Il Baule della nonna

Autrice
Salierno Anna

Motivazione in sintesi
Racconto intenso ma scorrevole, intriso della umanità e della partecipazione che solo una storia vissuta in prima persona possono avere e sapientemente filtrate dall'autrice.

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Narrativa


3) Titolo dell'opera
Cherish

Autore
Furlanetto Alessandro

Motivazione in sintesi
Testo emozionante e vivace, sospeso tra la fervida immaginazione dell'autore ed una notevole capacità descrittiva, tale da rendere il lettore partecipe e coinvolto rispetto ad ogni singola vicenda descritta.

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Narrativa


4) Titolo dell'opera
L'airone del lago

Autore
Tosi Giancarlo

Motivazione in sintesi
Nonostante la fervida immaginazione dell'autore e la poca attinenza con il tema del concorso, l'Airone del lago risulta essere una storia ben strutturata, obbedendo ad uno stile armonioso e privo di fronzoli, capace di coinvolgere il lettore.

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Narrativa


5) Titolo dell'opera
Una parkinsoniana terremotata

Autrice
Elisabetta Presciutti

Motivazione in sintesi
Una delle pagine di ricordi ancora vividi nella memoria di ogni cittadino italiano. La storia, pur nella sua didascalicità e nella sua estrema sintesi, merita di essere apprezzata anche per la capacità dell'autrice di esporsi in prima persona.

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Narrativa


Sezione Fotografia

1) Titolo dell'opera
Fiore con sfondo di paesaggio

Autrice
Maria Ilse Pasquali

Motivazione in sintesi
Opera scelta e premiata per il contrasto tra i colori adottati, che per molti versi si riflette anche all'interno delle immagini fotografate, con la chiarezza del fiore cui fa sfondo un tenue paesaggio sfumato

Riconoscimento della giuria
I Classificata nella sezione Fotografia


2) Titolo dell'opera
L'ora del ritorno

Autrore
Marcello Montanari

Motivazione in sintesi
Un bianco e nero delicato per rappresentare in modo tenue, la fatica di un distacco. Con l'ora del ritorno, l'autore riesce ad esprimere il peso di un abbandono e la necessità di un percorso che comunque ha da farsi…

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Fotografia


3) Titolo dell'opera
Volersi bene

Autrice
Nedda

Motivazione in sintesi
Abbracciare sé stessi è un bel segno di affetto e di riconoscimento, soprattutto ad una certa età. E' da apprezzare in particolare la leggerezza ed il brio dell'opera

Riconoscimento della giuria
Finalista nella sezione Fotografia

Articolo di Dicembre 2011
Rubrica Viaggiamo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino