Terzaetà su facebook

Giappone, è morto l'uomo più vecchio del mondo e della storia


Giappone, è morto l'uomo più vecchio del mondo e della storia Jiroemon Kimura

Aveva 116 anni e si chiamava Jiroemon Kimura. Era non solo l'uomo più vecchio del mondo, ma anche il più vecchio registrato dalla Storia umana, come gli era stato riconosciuto dal Guinness dei Primati lo scorso dicembre: a 116 anni si è spento vicino a Kyoto, in Giappone.

L'uomo, che ha avuto 7 figli (5 sono ancora in vita), 15 nipoti (14 viventi), 25 bisnipoti e 13 pro-pronipoti, era nato il 19 aprile del 1897.
Durante la vita lavorativa - ricorda il sito della Bbc - ha gestito il locale ufficio postale di Kyotango e da pensionato ha poi aiutato uno dei figli agricoltore a coltivare la terra fino all'età di 90 anni.
Lo scorso 19 aprile, al suo 116/mo compleanno, il premier giapponese Shinzo Abe gli aveva inviato un video di auguri. Lo scorso dicembre aveva raccolto il testimone di persona più vecchia al mondo alla morte del predecessore, superandone poi l'età e diventando l'uomo più vecchio della Storia.

Di recente aveva dichiarato a un giornalista di Bloomberg, Kanoko Matsumaya, che il segreto della sua longevità era di "mangiare sempre leggero". Un grosso ruolo nel preservare in vita Jiroemon Kimura l'ha avuto la nipote Aiko, che gli ha fatto da badante negli ultimi anni.

Ora, nella lista delle 100 persone più longeve ancora viventi ci sono due donne, una giapponese e una statunitense: Misao Okawa, nata il 5 marzo 1898 (115 anni e 99 giorni), seguita da Jeralean Talley, nata il 23 maggio 1899 (114 anni e 20 giorni).

Invece l'uomo vivente più anziano del mondo è lo statunitense James McCoubrey, nato il 13 settembre 1901 (111 anni e 272 giorni), seguito da Jokichi Igarashi, nato il 26 gennaio 1902 (111 anni e 137 giorni), dall'italiano Arturo Licata, nato il 2 maggio 1902 (111 anni e 41 giorni) e dal giapponese Masao Kaga, nato il 1 giugno 1902 (111 anni e 11 giorni).

Redazione Terzaeta.com

Rubrica Viaggiamo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino