Terzaetà su facebook

Mal di schiena: le tipologie e le cause più comuni


Torna a Terza Età News Terza Età News


Mal di schiena: le tipologie e le cause più comuni


Uno dei disturbi più frequenti, che colpisce indistintamente a tutte le età e a prescindere dal sesso, è il mal di schiena. Questo fastidio interessa soprattutto l’area lombare, ma può riguardare anche la zona cervicale e quella dorsale. Le cause scatenanti possono essere varie, come sforzi eccessivi e traumi sportivi, ed il dolore può durare qualche giorno o poche settimane per poi risolversi da solo. Vediamo di seguito quali sono le tipologie e le cause più comuni, come prevenire e come alleviare il mal di schiena.
Il mal di schiena è una patologia piuttosto comune che interessa all’incirca 15 milioni di italiani. Anche se i sintomi sono diversi da persona a persona, le cause sono generalmente sempre le stesse.
Tra le cause più comuni possiamo trovare lo squilibrio posturale, le ernie, la scoliosi, l’artrosi, una dismetria degli arti inferiori, alcuni tipi di traumi (come incidenti stradali, cadute a terra mentre si fa sport o traumi durante il lavoro) e lo stress psicologico.
Tra le cause meno comuni invece ci sono la stenosi spinale, una degenerazione discale e la sindrome del piriforme.
Le tipologie di mal di schiena variano in base alla zona colpita dal dolore, vediamo quali sono:

  1. Mal di schiena lombare

    Questo tipo di mal di schiena interessa la parte bassa della schiena e nella maggior parte dei casi è causato da movimenti bruschi, da cadute in cui si batte questa zona e dopo il sollevamento di oggetti troppo pesanti.

  2. Mal di schiena nella zona dei reni

    Questo tipo di mal di schiena, chiamato anche mal di reni, è un’infiammazione della zona lombare posteriore che può essere causata da problemi muscolo-scheletrici nella spina dorsale, dai calcoli renali, da una scorretta alimentazione, dall’abuso di farmaci, dal ciclo mestruale o dalle cisti.

  3. Mal di schiena dorsale

    Il mal di schiena dorsale, o dorsalgia, comprende tutti i tipi di dolore che interessano la parte alta della schiena ed è causata soprattutto da colpi di freddo o da movimenti sbagliati. Altre cause frequenti della dorsalgia sono il sollevamento sbagliato di un peso, una posizione scorretta mentre si dorme o quando si è seduti o in piedi, una tensione muscolare, un accumulo di stress e cadute e traumi nella zona in questione.

  4. Mal di schiena nella zona cervicale

    La cervicalgia è un tipo di dolore che interessa soprattutto la zona del collo ma che può diffondersi anche nelle zone limitrofe. Conosciuta soprattutto come torcicollo, le cause principali della cervicalgia sono una compressione dei nervi, un disturbo muscolo-scheletrico, un trauma, una postura scorretta soprattutto durante il sonno.

  5. Sciatica

    La sciatica è un dolore che si manifesta quando l’intero nervo sciatico si infiamma. Quando succede, il dolore colpisce tuta la parte bassa della schiena e si diffonde spesso anche sui glutei e sulle gambe, rendendo così difficile lo svolgimento di diverse attività. I fattori scatenanti principali possono essere un’ernia, la gravidanza (se il feto pesa troppo sulla muscolatura) e la sindrome del piriforme.

Tra rimedi farmaceutici e rimedi naturali, sono tante le soluzioni che si possono adottare per risolvere il mal di schiena. Il modo migliore però è quello di prevenirlo. Essendo causato molto spesso da cattive abitudini, si può prevenire l’arrivo del mal di schiena semplicemente modificando le proprie abitudini come, per esempio, facendo attività fisica regolare e mantenere il peso forma, adottando sempre una postura corretta, evitando movimenti bruschi, sovraccarichi sulla schiena e stando attenti ad eventuali colpi di freddo o correnti d’aria.
Quando però il mal di schiena si è già presentato, è possibile contrastarlo con diversi rimedi in base al tipo di mal di schiena e alla sua gravità. Infatti, se per esempio il dolore è dovuto ad una postura scorretta, basterà applicare delle creme o delle pomate sulle aree colpite, oppure si può ricorrere ad impacchi naturali.
Nel caso in cui il dolore dovesse essere troppo acuto o persistente nel tempo, può essere necessario ricorrere ad alcuni farmaci specifici, che però vanno assunti solo su prescrizione medica, mentre in altre occasione si può ricorrere ad una serie di terapie alternative come la crioterapia, l’agopuntura, la chiropratica e l’osteopatia.
Se il dolore è causato dallo stress, invece, allora saranno utili rimedi naturali come le tisane rilassanti a base di camomilla, di tiglio o di valeriana. Tra gli altri rimedi naturali utili a contrastare il mal di schiena possiamo trovare lo zenzero che, grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie, può essere utilizzato fresco per preparare un decotto da bere freddo così da far diminuire l’infiammazione.
Anche i fiori essiccati di sambuco possono essere utilizzati per preparare tisane e sono ottimi contro il mal di schiena ma anche contro i reumatismi.
Grazie alle sue proprietà rilassanti, l’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato per fare dei massaggi sulle zone infiammate così da lenire il dolore.

 

Redazione Terzaeta.com
Rubrica Viaggiamo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino