Terzaetà su facebook

Poesie


Torna A svago e divertimentiLa nuova Community di Terzaeta.com

ANZIANI


Mi han portato qui,
il gran cancello, il viale alberato
Silenzio e quiete intorno,
prati ben curati anziani qua e là
Casa per anziani, villa del sole
Già, il sole, calore e libertà
Tutto sembra pulito,
l'edificio sembra ben tenuto
Scendo lentamente dall'auto,
devo ammettere che è un bel posto
Ormai anziano come sono, non servo più,
quando resti solo senza una compagna,
diventi un peso per tutti
Allora troviamo qualcosa per lui,
ha bisogno di cure,qui starà bene
Sole,calore e libertà
Ma gli anziani hanno freddo,
quando non c'è calore umano
Chiuso qui che libertà è?
Ma non importa,la vita è questa
Si resta soli e abbandonati
Vieni presentato agli altri, tutti anziani
Ti guardano, sorridono ma fingono
I giorni passano e non si contano più
Il tempo è lento, la noia tanta
Di tanto in tanto ne arriva uno nuovo,
qualcuno va via ,per non tornare più,
in cielo c'è posto per tutti noi
Lo sguardo laggiù, dove non vi è più futuro
L'attesa a volte è lunga, ma per fortuna
la mente si annebbia e non ricorda più
Ma per fortuna, la Nera Signora viene
E anche se a volte lui non capisce,
Lei lo prende dolcemente per mano,
lui la segue come un bambino
e poi sorride ed è felice.

Di Paolillo Mario

Rubrica Viaggiamo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino