Terzaetà su facebook

Poesie


Torna A svago e divertimentiLa nuova Community di Terzaeta.com

L'IMPICCIONE


Impiccia che ti rimpiccia l’Impiccione le orecchie addrizza,
curiosando lento avanza di pazienza ne ha assai tanta.
Con lo sguardo finto assente se ne va con la sua mente,
e la gente tutta intorno spera sempre un suo ritorno.
Lui ascolta e non ascolta, capisce e non capisce,
ma se viene interpellato
poco dopo torna dal mondo in cui è andato;
lui risponde con concetti campati un po sui tetti
rimanendo sempre attento alle parole portate dal vento.
Chi all’Impiccione resta a fianco sa che lui si impegna tanto
lui vorrebbe fare meglio, ma rimane intrappolato nel suo fare strampalato.
Si è vero, lui va a viene…ma vi vuole tanto bene.

di Enrico Vitali

Rubrica Viaggiamo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino