Home > Medicina & Salute > Esami di laboratorio > Esami del sangue > LDH

 

LDH (LATTATO DEIDROGENASI)

 

Che cos’è

 

L'LDH o lattato deidrogenasi, contenuto nel citoplasma, è un enzima in grado di catalizzare la conversione dell'acido piruvico in acido lattico. Organi e tessuti di provenienza sono il miocardio, i muscoli scheletrici, il fegato, i reni, il pancreas, gli eritrociti ed i polmoni.

 

 

A cosa serve

 

Un notevole aumento dei valori (5 o più volte i valori normali) dell'LDH, può indicare anemia megaloblastica, carcinomatosi diffusa, shock e ipossia, epatite virale, infarto renale. Un moderato aumento (da 3 a 5 volte i valori normali) potrebbe indicare infarto miocardico, infarto polmonare, emolisi, leucemia, mononucleosi infettiva, delirium tremens, distrofia muscolare. Un lieve aumento (fino a 3 volte i valori normali) potrebbe indicare epatopatie, sindrome nefrosica, ipotiroidismo, colangite. Steroidi anabolizzanti, anestetici, aspirina, alcool, narcotici, clofibrati possono elevare i livelli ematici dell'LDH.

Una diminuzione dei suoi valori può essere dovuta ad irradiazione.

 

 

Come si svolge l’esame

 

Il test si effettua attraverso un semplice prelievo di sangue. È consigliabile eseguire il prelievo a digiuno da 12 ore. I farmaci interferenti devono essere sospesi almeno 24 ore prima del prelievo.

 

 

I risultati*

 

Valori normali: 340-450 U/l.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


* è importante ricordare che i valori delle analisi cliniche possono essere assai diversi a seconda della metodica utilizzata.

 

 

 

| Home | Chat | Forum | Disclaimer |

 

| Informazioni | Disfunzioni | Pubblicità | Redazione |

 

 

© terzaet@.com 2000. Tutti i diritti sono riservati