Home > Medicina & Salute > Esami di laboratorio > Esami del sangue > Glicemia

 

GLICEMIA

 

Che cos’è

 

L'esame determina il valore della concentrazione di glucosio presente nel sangue. Il glucosio deriva principalmente dalla alimentazione, oltre che dalla glicogenolisi epatica e dalla gliconeogenesi da parte del fegato di precursorsi non glicidici.

 

 

A cosa serve

 

Serve ad individuare il rischio di ammalarsi di diabete, la malattia legata proprio all’incremento della glicemia, cioè del glucosio che circola nel sangue. 

Un aumento dei valori (iperglicemia) può essere sintomo di diabete mellito, pancreatite, insufficienza renale o potrebbe essere dovuto a terapie a base di cortisonici o farmaci neurologici, analgesici, antipiretici, antineoplastici. È aumentato inoltre nei tumori cerebrali, sindromi convulsive, epatopatie croniche.

Una sua diminuzione (ipoglicemia) potrebbe essere dovuta a farmaci, alcool, digiuno, Sindrome di Zollinger-Ellison, tumori maligni di grosse dimensioni, glicosuria renale.

 

 

Come si svolge l’esame

  

Si effettua mediante prelievo del sangue a digiuno da almeno 12 ore.

è molto importante che questo test venga fatto a riposo (oltre che a digiuno), in quanto uno stato di stress può alterarne il risultato (falso positivo).

  

I risultati*

 

Generalmente si considerano spie di un possibile cambiamento nel normale equilibrio della glicemia valori inferiori a 70 e superiori a 110 milligrammi per decilitro di sangue. Ma questo dato, da solo, può tuttavia rendere opportuno eseguire controlli aggiuntivi. Infatti, in caso di valori leggermente aumentati (120-140 mg/dl), è consigliabile eseguire una "curva da carico" di Glucosio (OGTT) cioè il controllo della glicemia dopo che sono stati somministrati quantitativi fissi di glucosio in vena, per valutare la risposta dell'organismo alla sollecitazione, in modo da evidenziare le persone che presentano un'alterata tolleranza al Glucosio. Viene inoltre eseguito nelle donne gravide al terzo mese, che presentano una glicemia a digiuno maggiore di 90-95 mg/dl. Infatti, diversi fattori, dallo stress psicofisico al sovrappeso, possono influenzare i valori dello zucchero in circolo.

Per questo motivo, spesso il medico suggerisce questo test oppure la valutazione della glicemia durante l'arco di tutta la giornata, per stabilire se il pancreas, l'organo che produce l'insulina (ormone che ha il compito di "tamponare" il glucosio) risponde in modo adeguato agli stimoli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


* è importante ricordare che i valori delle analisi cliniche possono essere assai diversi a seconda della metodica utilizzata.

 

 

 

| Home | Chat | Forum | Disclaimer |

 

| Informazioni | Disfunzioni | Pubblicità | Redazione |

 

 

© terzaet@.com 2000. Tutti i diritti sono riservati