Terzaetà su facebook

Talassoterapia


La talassoterapia è basata sull’azione benefica del clima marino e dei bagni di mare, e può essere utilizzata per risolvere diversi tipi di malattie.

La talassoterapia si pratica in strutture poste ai bordi del mare, e si avvale di diversi componenti dell'ambiente marino: l'acqua di mare, la sabbia, le alghe e il fango.

La terapia può includere applicazioni esterne e bagni di fango o di alghe, bagni d'acqua marina in apposite piscine, docce, pediluvi e passeggiate in vasche, esercizi stando immersi in acqua e massaggi.

L’acqua di mare si rivela, dunque, un prezioso alleato per la nostra salute. I bagni al mare rinvigoriscono l’organismo e questa azione benefica giungerebbe dalle sostanze chimiche presenti nell’acqua di mare (gli oligoelementi), che sembrerebbero in grado di attraversare la cute e di penetrare nei tessuti superficiali dell'organismo.

Il bagno di mare deve essere considerato un bagno freddo, visto che anche nei mesi estivi la temperatura dell’acqua marina non supera i 25-27 °C.

Se l’acqua è molto fredda, il bagno non è consigliabile, specie per chi soffre di disturbi di cuore o ipertensione. È inoltre da evitare per gli anziani, specie se arteriosclerotici, per gli affetti da malattie nervose e mentali come isterismo, epilessia, nevrastenia a tipo eccitativo, manie a tipo furioso, ecc., per i tubercolotici polmonari, per le donne nel periodo delle mestruazioni, incinte o che abbiano da poco partorito.

La talassoterapia è particolarmente indicata, invece, per bambini linfatici, per gli anemici, per gli affetti da tubercolosi ghiandolare ed ossea ed è di notevole giovamento per persone sottoposte ad affaticamento e stress, soprattutto se hanno abitudini sedentarie e vivono in città. In particolare, essa può essere prescritta dal medico per il trattamento di disturbi come reumatismi, postumi di traumi e varie forme di dermatite, ed inoltre si è dimostrata efficace nelle malattie infantili, nei disturbi digestivi, nelle insonnie, nelle nevrosi e nelle astenie.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino