Terzaetà su facebook

Arti marziali

Tecniche di combattimento nate a scopo di autodifesa nei paesi dell’Estremo Oriente e in seguito adottate da alcune religioni e filosofie orientali come sistemi per ritrovare l'armonia tra pensiero e azione, rendendo più forte la volontà per raggiungere l’unicità tra corpo, mente e spirito. 

Le arti marziali, tra cui ricordiamo karate, aikido, kung-fu, ju-jutsu, tai-chi chuan, kendo, derivano tutte dalla filosofia cinese che ripropone l’alternanza degli opposti Yin e Yang e la circolarità dell’energia, sia con azioni energetiche che con azioni morbide.

Di origine molto antica (il primo metodo, composto da 18 movimenti di autodifesa, venne introdotto in Cina nel VI secolo a.C.), oggi le arti marziali vengono praticate a livello sportivo senza per questo aver perso il loro carattere tradizionale. 

Il tai-chi chuan, essendo tipicamente morbido nell'esecuzione, può essere praticato da persone di ogni età ed è anche un ottimo antistress.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino