Terzaetà su facebook

Metodo Grinberg

Una delle più interessanti e recenti terapie manipolative è il metodo Grinberg. Esso si basa sul convincimento che, per godere di un ottimo stato psicofisico, è necessario liberarsi dai blocchi provocati, per esempio, dall’insicurezza o dalla paura degli altri. Questi problemi, riflettendosi sull’organismo, potrebbero causare disturbi di stomaco, mal di testa o dolori articolari a livello fisico, oltre a problemi di carattere emozionale e comportamentale, che limitano la qualità della vita e riducono l'espressione del potenziale individuale.

È consigliato, dunque, a chi soffre di mal di schiena, cefalee, reumatismi e allergie, ma anche a chi vuole risvegliare le proprie potenzialità espressive, liberandosi da atteggiamenti ripetitivi e abitudinari.

Il metodo Grinberg è una tecnica di insegnamento unica nel saper accrescere il benessere personale, elevare la qualità della vita e gestire lo stress.

Gli esercizi del metodo Grinberg si rivolgono prima di tutto al corpo, ma agiscono anche sulle emozioni e sulla mente, provocando sia un profondo senso di rilassamento, sia la consapevolezza dei propri atteggiamenti sbagliati.

Il terapeuta, in sessioni individuali, parte da un accurato esame del piede del paziente, basandosi su principi simili alla riflessologia. Così facendo, capisce quali parti del corpo sono sofferenti e a quali emozioni possono essere legate. Poi, con un tocco leggero su tutto il corpo, aiuta il paziente a riconoscere le zone bloccate, cercando di capire insieme a lui le ragioni del problema e insegnandogli ad analizzare le differenti reazioni che si scatenano nel corpo quando interviene una situazione spiacevole. Una volta che ciò è stato razionalizzato, il cliente è nella condizione di identificare e fermare la reazione. Infine, studia un programma di esercizi su misura per quel caso.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino