Terzaetà su facebook

Metodo Mézières

Il Metodo Mézières, conosciuto anche con il termine di Riabilitazione Morfologica o Posturale, è una tecnica di riabilitazione individuale elaborata dalla fisioterapista francese Françoise Mézières, che a partire dal 1947 sviluppò questo metodo che individuò la causa di molte asimmetrie posturali (scoliosi, cifosi, iperlordosi) e di molti disturbi artrosici, nell’accorciamento e nella conseguente rigidità dei muscoli posteriori del corpo. 

Attraverso un lavoro di ripristino della simmetria corporea, con movimenti precisi ed esercitando i muscoli "dimenticati"', con questo metodo, si lavorerà per restituire lunghezza, elasticità e benessere alla muscolatura interessata, promettendo, in questo modo, il recupero funzionale del corpo nello spazio.

La corretta posizione del corpo nello spazio, deriva infatti dal corretto tono muscolare e dall’elasticità delle fasce connettivali, che delimitano gli spazi muscolari e organici.

Per Mézières il centro funzionale del corpo è rappresentato dalla schiena, per cui diviene basilare il lavoro fisioterapico eseguito su di essa. Allungando, infatti, fasce muscolari e connettivali intorpidite, si otterrà un miglioramento della postura, una maggiore flessibilità articolare e un senso di vitalità a cui corrisponderà una presa di coscienza della diretta relazione tra benessere fisico e benessere psichico.

I disturbi che si possono contrastare col metodo Mézières sono dunque scoliosi, cifosi e patologie vertebrali, ma anche artrosi, lombalgie, torcicollo, lussazioni e distorsioni.

Per scoprire le contratture muscolari responsabili del problema patologico in atto, il paziente viene valutato nella sua globalità. Durante la terapia emergono i cosiddetti "dolori occulti", sorti in qualche periodo della vita della persona a causa di una contrattura muscolare, uno sforzo eccessivo, un’anomala posizione sul lavoro o un eccessivo nervosismo, che si riflette a livello muscolare. Modificando tali ataviche situazioni, si migliora anche tutta la postura e, di conseguenza, la salute di tutto il corpo.

Fulcro di questo metodo è, quindi, l'identificazione delle cause del fenomeno, mentre la rimozione dei sintomi ne è la diretta conseguenza.

Il Metodo Mézières non è diretto solo a chi soffre già di qualche disturbo, ma anche a tutti coloro che, pur non manifestando un problema ortopedico, desiderano conseguire e mantenere uno stato di benessere psicofisico mediante una maggiore conoscenza del proprio corpo. La terapia è organizzata in un ciclo di trattamenti individuali, diversificati in funzione dei bisogni e delle caratteristiche personali. Si può far ricorso, successivamente, a sedute di ginnastica di rieducazione posturale di gruppo, che offrono ai praticanti gli strumenti conoscitivi per continuare da soli il lavoro impostato dal terapeuta.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino