Home > Terzaet@ News > E' l'Italia il paese più vecchio del mondo

 

È L'ITALIA IL PAESE PIÙ VECCHIO DEL MONDO

 

Secondo un rapporto sull'invecchiamento della popolazione mondiale realizzato negli Stati Uniti, all'Italia spetta il primato per la più alta percentuale di popolazione anziana (18,1%), e per la durata media della vita (79 anni), seconda soltanto a quella svedese. 
Dunque, l'Italia è in testa alla classifica delle nazioni più "vecchie" con il maggior numero di cittadini sopra i 65 anni di età con 18 anziani su cento abitanti, di contro agli appena 14 ragazzi (al di sotto dei 15 anni). E questo nonostante sia ormai tra i Paesi a minor tasso di incremento del numero di anziani.
Secondo il rapporto redatto dall'Ufficio del censo e dall'Istituto nazionale per l´invecchiamento" di Washington, il primo posto è dovuto alla durata media della vita che, nel Belpaese, è di 79 anni. Sotto questo profilo l'Italia è seconda solo alla Svezia, la cui durata media di vita pro capite è di 79,6 anni. La tendenza all'aumento della vita media è generalizzato: ci sono oltre 420 milioni di ultrasessantacinquenni nel mondo. La Svezia è seconda invece per percentuale di popolazione anziana, con il 17,3%. 
Se l'andamento continua così, nel 2030 i vecchi saranno quasi il trenta per cento della popolazione. Una catastrofe sociale ed economica, prodotta, paradossalmente, dal benessere: il fenomeno dell'invecchiamento - dice infatti l'Istituto americano - si trova tra i Paesi in via di sviluppo o in fase di industrializzazione accelerata. I tassi di invecchiamento più alti, non a caso, sono proprio nei Paesi in piena crescita: in testa a tutti Singapore con un incremento del 372%, seguita dalla Malaysia con il 277%, dalla Colombia con il 258%, dal Costa Rica con il 250%, dalle Filippine e dall'Indonesia con il 240%, e dal Messico con il 227%. Insomma, appena si comincia a stare un po' meglio e a sottrarsi all'indigenza, immancabilmente si invecchia.
Tra i paesi industrializzati, spiccano invece Canada (126%), Australia (108%), Israele e Stati Uniti (102%), Nuova Zelanda (92%) e Lussemburgo (87%). In Europa, Germania, Francia e Gran Bretagna arrivano rispettivamente al 63%, 56% e 55%. In Asia, il Giappone è al 54%. 
Considerando questi dati sono state elaborate proiezioni secondo cui nel 2030 i Paesi più "vecchi" saranno Italia e Giappone con il 28% di cittadini anziani. Invece le nazioni a maggior tasso d'incremento della popolazione anziana dovrebbero essere confermate: Singapore, Malaysia, Colombia e Costa Rica.


 

 Marco Fasolino

  

 

 

DALL'ARCHIVIO DI TERZAET@.COM


 

Elisir di lunga vita: test su cinquemila sardi

 

 

Italiano scopre il segreto della longevità

 

 

Ecco perché la pelle invecchia

 

 

Dhea della giovinezza per gli anziani?  

 

 

Pregiudizi e stereotipi dell'invecchiamento

 

 

Alle italiane la palma della longevità

 

 

Nei geni il segreto della longevità 

 

Terza età: sempre di più, sempre più giovani!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© terzaet@.com 2000. Tutti i diritti sono riservati