Home > Terzaet@ News > Leggi & Decreti Legislativi > Legge 31 dicembre 1996, n. 675

 

Legge 31 dicembre 1996, n. 675

Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali
 
(Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 8 gennaio 1997, n. 5 - S.O. n. 3)

 

Testo coordinato col D.Lgs. 123/97
(correzioni e integrazioni riportate in corsivo)
e col D.Lgs. 255/97
(correzioni e integrazioni riportate in corsivo neretto)

 

La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto d'obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.

 

Capo I - Principi generali

 

Art. 1 - Finalità e definizioni.

 

Art. 2 - Ambito di applicazione.

 

Art. 3 - Trattamento dei dati per fini esclusivamente personali.

 

Art. 4 - Particolari trattamenti in ambito pubblico.

 

Art. 5 - Trattamento di dati svolto senza l'ausilio di mezzi elettronici.

 

Art. 6 - Trattamento di dati detenuti all'estero.

 

Capo II - Obblighi per il titolare del trattamento

 

Art. 7 - Notificazione.

 

Art. 8 - Responsabile.

 

Capo III - Trattamento dei dati personali

 

Sezione I 

Raccolta e requisiti dei dati

 

Art. 9 - Modalità di raccolta e requisiti dei dati personali.

 

Art. 10 - Informazioni rese al momento della raccolta.

 

Sezione II

Diritti dell'interessato nel trattamento dei dati

 

Art. 11 - Consenso.

 

Art. 12 - Casi di esclusione del consenso.

 

Art. 13 - Diritti dell'interessato.

 

Art. 14 - Limiti all'esercizio dei diritto.

 

Sezione III

Sicurezza nel trattamento dei dati, limiti alla utilizzabilità dei dati e risarcimento del danno

 

Art. 15 - Sicurezza dei dati.

 

Art. 16 - Cessazione del trattamento dei dati.

 

Art. 17 - Limiti all'utilizzabilità di dati personali.

 

Art. 18 - Danni cagionati per effetto del trattamento di dati personali.

 

Sezione IV

Comunicazione e diffusione dei dati

 

Art. 19 - Incaricati del trattamento.

 

Art. 20 - Requisiti per la comunicazione e la diffusione dei dati.

 

Art. 21 - Divieto di comunicazione e diffusione.

 

Capo IV - Trattamento di dati particolari

 

Art. 22 - Dati sensibili.

 

Art. 23 - Dati inerenti alla salute.

  

Art. 24 - Dati relativi ai provvedimenti di cui all'articolo 686 del codice di procedura penale.

 

Art. 25 - Trattamento di dati particolari nell'esercizio della professione di giornalista.

 

Art. 26 - Dati concernenti persone giuridiche.

 

Capo V - Trattamenti soggetti a regime specile

 

Art. 27 - Trattamento da parte di soggetti pubblici.

 

Art. 28 - Trasferimento di dati personali all'estero.

 

Capo VI -T>utela amministrativa e giurisdizionale

 

Art. 29 - Tutela.

 

Capo VII - Garante per la protezione dei dati personali

 

Art. 30 - Istituzione del Garante.

 

Art. 31 - Compiti del Garante.

 

Art. 32 - Accertamenti e controlli.

 

Art. 33 - Ufficio del Garante.

 

Capo VIII - Sanzioni 

 

Art. 34 - Omessa o infedele notificazione.

 

Art. 35 - Trattamento illecito di dati personali.

 

Art. 36 - Omessa adozione di misure necessarie alla sicurezza dei dati.

 

Art. 37 - Inosservanza dei provvedimenti del Garante.

 

Art. 38 - Inosservanza dei provvedimenti del Garante.

 

Art. 39 - Sanzioni amministrative.

 

Capo IX - Disposizioni transitorie e finali ed abrogazioni 

 

Art. 40 - Comunicazioni al Garante.

 

Art. 41 - Disposizioni transitorie.

 

Art. 42 - Modifiche a disposizioni vigenti.

 

Art. 43 - Abrogazioni.

 

Capo X - Copertura finanziaria ed entrata in vigore

 

Art. 44 - Copertura finanziaria.

 

Art. 45 - Entrata in vigore.

 

 

Note agli articoli della legge.

 


 

Lavori preparatori

 

Camera dei Deputati (atto n. 1580):

Presentato dal Ministro di grazia e giustizia (FLICK) il 20 giugno 1996.

Assegnato alla II commissione (Giustizia) in sede referente, il 16 luglio 1996, con pareri delle commissioni I, III, V, VI, VII, X, XI, XII e commissione speciale Politiche comunitarie.

Esaminato dalla II commissione, in sede referente, l'11, 12, 17, 18 e 19 settembre 1996.

Assegnato nuovamente alla II commissione, in sede legislativa, il 26 settembre 1996.

Esaminato dalla II commissione, in sede legislativa, e approvato il 26 settembre 1996.

 

Senato della Repubblica (atto n. 1409):

Assegnato alla 2 commissione (Giustizia), in sede referente, l'8 ottobre 1996, con pareri delle commissioni 1, 3, 5, 6, 7, 8, 10, 11, 12 e della giunta per gli affari delle Comunità europee.

Esaminato dalla 2 commissione, in sede referente l'8, 9, 10, 24, 29, 30, 31 ottobre 1996; il 5, 6, 7 e 12 novembre 1996.

Assegnato nuovamente alla 2 commissione, in sede deliberante, il 19 novembre 1996.

Esaminato dalla 2 commissione, in sede deliberante, e approvato, con modificazioni il 20 novembre 1996.

 

Camera dei deputati (atto n. 1580/B):

Assegnato alla II commissione (Giustizia), in sede legislativa, il 3 dicembre 1996, con pareri delle commissioni I, III, V, VI, VII, X, XI, XII e XIV.

Esaminato dalla 2 commissione il 17 dicembre 1996 e approvato il 18 dicembre 1996.

 

 

 

          © terzaet@.com 2000. Tutti i diritti sono riservati