Home > Terzaet@ News > Lo sport come elisir di lunga vita!

 

LO SPORT COME ELISIR DI LUNGA VITA!

 

È noto che il movimento fisico è salutare per le coronarie, anche per le persone di una certa età. Infatti, se praticato con moderazione, riduce il rischio di ipertensione, diabete e ipercolesterolemia ed, inoltre, può essere considerato come uno dei più importanti tonificanti, non solo del corpo ma anche dello spirito.

 
Recenti studi hanno svelato che la regolarità nell'esercizio fisico migliora il flusso sanguigno del cuore anche nel caso di pazienti con coronarie ristrette, diminuendo notevolmente il rischio di infarto. Alcuni studiosi dell'università tedesca di Leipzig hanno dimostrato che il movimento fisico accresce la funzionalità dell'endotelio, un tessuto dal quale deriva la capacità delle coronarie di dilatarsi, quindi di divenire più elastiche, a seconda del volume di sangue richiesto dai muscoli.
 
Gli scienziati tedeschi hanno eseguito la loro sperimentazione su un gruppo di cardiopatici le cui coronarie erano tanto ristrette, da dover essere sottoposti alla dilatazione delle arterie con la tecnica del "palloncino". Questi pazienti sono stati sottoposti a due cicli di attività fisica suddivisi in quattro settimane in ospedale e cinque mesi a casa. Durante il periodo della degenza ospedaliera, essi effettuavano 10 minuti di cyclette sei volte al giorno. La verifica compiuta dopo il primo periodo ha fatto registrare un notevole progresso della condizione delle arterie. A ciclo compiuto il miglioramento si è attestato al 50%. Ovviamente, i cicli vanno ripetuti, sempre sotto il diretto controllo medico. 
 
Inoltre, accettare di fare sport, e quindi di sottoporre il proprio corpo ad esercizi fisici che lo aiutino a mantenersi in forma, può indurre l'anziano ad avere un atteggiamento diverso nei confronti del proprio corpo che invecchia, ad accettarlo e ad imparare i sistemi migliori affinché l'invecchiamento sia il più equilibrato e lento possibile.
Quando si parla di anziani e di sport, di anziani e movimento si fa riferimento a tutti coloro a cui le condizioni di salute consentono di dedicarsi a questo tipo di attività. Bisogna però fare attenzione, perché il movimento deve essere "a misura" della persona anziana: questo significa che non si può chiedere all'anziano di frequentare le stesse palestre dei giovani o di sottoporsi agli stessi ritmi di movimento. Ad ogni età il proprio ritmo: questa premessa è fondamentale per i risvolti di tipo fisico che un eccessivo stress può comportare e per le conseguenze psicologiche che possono derivare da errati confronti generazionali.
 

Marco Fasolino

DALL'ARCHIVIO DI TERZAET@.COM


 

Sport & Fitness

 

 

 

 

 

© terzaet@.com 2000. Tutti i diritti sono riservati