Terzaetà su facebook

Servizi socio assistenziali

ASSISTENZA DOMICILIARE SOCIALE

L’assistenza domiciliare sociale è l’insieme di prestazioni di natura socio-assistenziale offerte a domicilio a persone anziane e disabili, temporaneamente o permanentemente, che non necessitano del ricovero in strutture ospedaliere.

Viene svolta essenzialmente da assistenti domiciliari e da assistenti sociali, da educatori professionali e, in alcuni casi, viene integrata anche da volontari.

Le prestazioni di servizio affidate all'assistente domiciliare mirano innanzitutto a favorire l'autosufficienza della persona e la sua tutela igienico-sanitaria, aiutandolo nell’igiene personale, nella corretta deambulazione, nella preparazione dei pasti, nell’aiuto domestico, nella cura della persona, negli interventi sull'abitazione, nel fare la spesa, nell’accompagnamento ed in altri servizi complementari. Inoltre l’assistente domiciliare provvede anche alle attività di segretariato sociale, come ad esempio il disbrigo di pratiche burocratiche ed di altre commissioni esterne e a tutti gli interventi finalizzati a favorire la socializzazione e il sostegno psicologico del paziente.

Le prestazioni di servizio affidate invece all'educatore professionale sono quelle dirette soprattutto alla promozione e allo sviluppo della vita di relazione, come lo sviluppo dell'autonomia personale, gli interventi di stimolo ad attività culturali e ricreative e gli interventi di animazione, mentre le prestazioni di servizio affidate all'assistente sociale consistono nell'analisi e nella valutazione del caso, nell'elaborazione e nell’attuazione del piano di intervento e nella verifica dei risultati da parte dell’UVG (Unità di Valutazione Geriatrica).

L’accesso al servizio di assistenza domiciliare sociale si determina, generalmente, attraverso una segnalazione da parte del medico curante o del sanitario del reparto ospedaliero di dimissione del paziente, dai suoi parenti o amici, dalle associazioni di volontariato eventualmente a conoscenza del caso.

Le prestazioni offerte da questo servizio sono gratuite per le persone con reddito inferiore ai limiti stabiliti localmente. Tuttavia, alcuni Comuni prevedono il pagamento di un ticket che varia a seconda del reddito del nucleo familiare.

.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino