Terzaetà su facebook

Servizi socio assistenziali

ASSISTENZA SPECIALISTICA

Nell’assistenza specialistica territoriale sono compresi interventi specialistici, diagnostici e riabilitativi per la cura di malattie e inabilità. Tali interventi sono svolti presso gli ambulatori delle ASL da parte degli specialisti ambulatoriali, presso il domicilio dei pazienti oppure presso strutture semiresidenziali da convenzionati esterni.
Rientrano nell’ambito dell’assistenza specialistica:

  • assistenza specialistica ambulatoriale;
  • consultorio materno-infantile;
  • assistenza tossicodipendenti;
  • assistenza per la salute mentale;
  • assistenza riabilitativa;
  • assistenza sanitaria integrativa.

ASSISTENZA RIABILITATIVA IN ETA' EVOLUTIVA

L’assistenza specialistica ambulatoriale comprende le prestazioni per visite specialistiche e terapie strumentali oltre che per altre prestazioni previste dal nomenclatore. Per avere una visita specialistica o un trattamento di diagnostica strumentale occorre rivolgersi al proprio medico di base e farsi prescrivere su apposito ricettario le prestazioni a cui si vuole accedere. Non è necessaria la prescrizione del medico di base per alcuni tipi di prestazioni quali: odontoiatria, ostetricia e ginecologia, pediatria, neuropsichiatria infantile.

Per poter effettuare la prestazione occorre recarsi con la prescrizione del medico di base e con un documento di riconoscimento presso il centro che eroga la prestazione e prenotarsi. La prestazione può essere effettuata anche da strutture specialistiche convenzionate, le cosiddette strutture accreditate, previa autorizzazione da parte dell’ASL. L’autorizzazione non è necessaria per i non esenti, cioè per quelle persone che pagano il ticket per intero (£. 70.000)


CATEGORIE PER ESENZIONE DA TICKET

Categorie Specialistica Diagnostica, Fisioterapica e cure termali
Bambini sotto i sei anni e anziani sopra i 65 anni con reddito familiare fino a 70 milioni l'anno. ticket fisso sulla ricetta di 6.000 lire
Assistite di età compresa tra i 6 ed i 65 anni. a pagamento fino a 70 mila lire
Titolari di pensione sociale e familiari a carico; titolari di pensioni minime sopra i 60 anni e familiari a carico (con reddito familiare complessivo inferiore a 16 milioni, fino a 22 milioni in presenza del coniuge e incrementato di un ulteriore milione per ogni figlio a carico); disoccupati e familiari a carico (con lo stesso criterio reddituale della categoria precedente); portatori di patologie neoplastiche maligne e familiari a carico; soggetti in attesa di trapianto d'organo e familiari a carico. ticket fisso sulla ricetta di 6.000 lire
Invalidi di guerra dalla 1a alla 5a categoria con pensione diretta o vitalizio; grandi invalidi per il lavoro; grandi invalidi per servizio; invalidi civili al 100% esenti
Invalidi per servizio 2a alla 5a categoria; invalidi per lavoro oltre i 2/3; invalidi civili oltre 2/3; ciechi e sordomuti ticket fisso sulla ricetta di 6.000 lire
Invalidi di guerra dalla 6a all'8a categoria con pensione diretta vitalizia esenti per le prestazioni correlate 

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino