Terzaetà su facebook

Accademiche


Torna a BarzelletteBarzellette

Accademiche n. 1

Esame di Fisica. Il professore lancia un mazzo di chiavi allo studente e gli chiede: 

- Che tipo di moto è questo? 

Lo studente rilancia le chiavi al professore e risponde: 

- Lo stesso di questo.

 


Accademiche n. 2

- Mi sapete dire perché due rette parallele in geometria non si incontrano mai?
- Perché non si sono mai date appuntamento...

 


Accademiche n. 3

Esame di zoologia. Il professore si è inventato una prova veramente difficile. Mette sulla cattedra delle foto di impronte, e da tali foto i candidati devono capire di quali animali si tratta. Ovviamente nessuno studente supera l'esame. Uno dei candidati, quando viene mandato via, alterato si rivolge così al professore: 

- Solo un pazzo poteva ideare una prova così assurda. 

Il professore si innervosisce a sua volta: 

- Come si permette! Mi dica come si chiama, io la faccio cacciare dall'università. 

A quel punto lo studente non ci vede più: si alza, afferra il docente per il bavero, lo solleva, lo fa girare e gli stampa un calcione sul sedere. 

- Vuole sapere come mi chiamo? Lo indovini dall'impronta!

 


Accademiche n. 4

Alla facoltà di matematica viene organizzato un altro party, aperto a tutte le funzioni matematiche. La F(x) ci prova con il seno, derivata e tangente se la ridono, tutte ballano e si divertono tranne la funzione esponenziale che se ne rimane in disparte, in un angolo. La radice quadrata, impietosita, va verso di lei e le dice:
- Coraggio Esponenziale vieni, integrati!
E lei sconsolata risponde:
- Tanto è lo stesso...

 


Accademiche n. 5

Un professore emerito, vecchio stampo, sta interrogando un candidato durante un esame. Il candidato è piuttosto sveglio, ma poco preparato sull'argomento, al punto che dopo qualche risposta incerta e biascicata, il professore interviene interrompendolo ed esclama con aria spocchiosa:
- Assistente, porti della biada per l'asino!
E lo studente fulmineo:
- Per me una birra!

 


Accademiche n. 6

Facoltà di Giurisprudenza: esame di codice di procedura civile. Il professore esordisce con una domanda:
- Dunque... mi saprebbe dire cos'è la "frode"?
- Una frode è se lei mi boccia!
- Cooome??!! Come sarebbe a dire?
- La frode si ha quando uno approfitta dell'ignoranza altrui e lo danneggia!

 


Accademiche n. 7

Un fisico, un ingegnere ed un matematico partecipano ad un test che consiste nel calcolare "2+2", a tale scopo vengono posti in tre stanze diverse. Il fisico estrae la sua mega calcolatrice dalla tasca, fa i dovuti calcoli, ed alla fine esclama uscendo dalla stanza:
- Quattro!!!
L' ingegnere sfila il regolo dalla tasca, si alza in piedi, ricontrolla:
- Quattro! - ed esce.
Il matematico prende carta e matita, ci pensa un po', poi corre fuori dalla stanza urlando...
- CONVERGE!

 


Accademiche n. 8

Ci sono tre ingegneri in macchina, un ingegnere meccanico, un ingegnere elettronico ed uno informatico. Improvvisamente il motore della macchina si mette a tossire e si spegne. L'ingegnere meccanico dice:
- è chiaramente un problema alla pompa della benzina.
L'ingegnere elettronico risponde:
- Non dite idiozie è un problema alla centralina elettronica.
L'ingegnere informatico infine propone:
- Sentite ragazzi perché non proviamo a scendere e risalire...

 


Accademiche n. 9

Due ragazzi frequentano insieme Scienze Politiche, poi intraprendono la carriera politica. Dopo un pò di anni il primo va trovare il secondo. Questo ha una casa enorme, con tre macchine, autista, piscina e campi da tennis:
- Senti un po', ma come hai fatto?
- Eh, beh, sai... sono diventato assessore ai lavori pubblici...
- Beato te... con lo stipendio che ho io altro che una casa come questa!!!
- Beh... vuoi sapere come si fa?
La vedi quella strada che passa là in fondo?
- Si... perché?
- È bastato farla un po' più stretta... un po' più corta...
- Aaaaaaahhh, ora ho capito!
Dopo un paio di anni si ritrovano a casa dell'altro, una supermegavilla con campo da tennis, piscina, un parco macchine esagerato...
- Porca miseria... sei ancora più in gamba di me! Ma come hai fatto?
- Vedi la strada là in fondo?
- NO.
- Appunto!

 


Accademiche n. 10

Ci sono uno studente di matematica ed uno di ingegneria all'inizio di un lungo corridoio. Vedono contemporaneamente una bella ragazza in fondo allo stesso. Allora il matematico dice all'ingegnere:
- Facciamo una corsa? Chi arriva primo dalla ragazza, può invitarla a cena!
Ma a questo punto, avendoli ascoltati, interviene un professore:
- Fate così: correte per tappe... percorrete ogni volta metà dello spazio che vi separa tra voi e la ragazza, poi vi fermate e poi ripartite...
- Ah! - esclama il matematico - io ci rinuncio! Non arriverò MAI alla ragazza.
Invece l'amico ingegnere:
- Io invece ci sto: è vero che non arriverò mai alla ragazza, però potrò avvicinarmi finchè voglio!

 


Accademiche n. 11

Un tale vuole vincere ai cavalli, perciò chiede consulenza ad un ricercatore di statistica. Questi, dopo qualche settimana di studi, si ripresenta dal tale affermando di non essere riuscito a trovare un metodo, perché le probabilità di vincere sono troppo poche. Allora il tale chiede aiuto ad un ingegnere. Il quale dopo qualche mese di studi si ripresenta con un bel programma al calcolatore affermando di essere riuscito a risolvere il problema:
- Basterà giocare in media per 10 milioni di volte i numeri dei cavalli che il calcolatore suggerisce!
Il tale spazientito caccia via l'ingegnere a sonori calci nel sedere. Come ultima ipotesi decide di interpellare un fisico. Dopo qualche mese di studi il fisico si ripresenta con un volume di studi a riguardo, dicendo di essere riuscito a risolvere il problema. Il tale entusiasta gli chiede come si faccia a vincere sempre ai cavalli, ed il fisico esclama:
- Dunque: supponendo i cavalli sferici, che si muovono di moto rettilineo uniforme...

 


Accademiche n. 12

Ci sono tre ingegneri in macchina, un ingegnere meccanico, un ingegnere elettronico ed uno informatico. Improvvisamente il motore della macchina si mette a tossire e si spegne. L'ingegnere meccanico dice:
- È chiaramente un problema alla pompa della benzina.
L'ingegnere elettronico risponde:
- Non dite idiozie è un problema alla centralina elettronica.
L'ingegnere informatico infine propone:
- Sentite ragazzi perché non proviamo a scendere e risalire...

 


Accademiche n. 13

- Perché i giovani matematici sono nervosi e fanno poco sesso?
- Perché sentono dire che niente è meglio del sesso e che un caffè è meglio di niente, quindi deducono che un caffè è meglio del sesso...

 


Accademiche n. 14

Esame di geometria. Il prof. a un esaminando:
- Vediamo un pò: quante rette passano per un punto?
- Infinite!
- Bene. E per due punti?
- Ah, beh, non ne parliamo nemmeno...

 


Accademiche n. 15

Un fisico, un ingegnere e un matematico se ne vanno in treno per la Scozia, quando dal finestrino scorgono una pecora nera.
- Ah! - dice il fisico - vedo che in Scozia le pecore sono tutte nere!
- Hmmm... - replica l'ingegnere - Possiamo solo dire che qualche pecora scozzese è nera...
- No! - conclude il matematico - tutto quello che sappiamo è che esiste in Scozia almeno una pecora con uno dei due lati di colore nero...

 


Accademiche n. 16

Uno statistico può mettere la testa nel forno e i piedi nel ghiaccio e dire che si sente mediamente bene.

 


Accademiche n. 17

Tre ingegneri discutono sulla natura del corpo umano. Uno di loro dice:
- È ovvio che chi l'ha fatto era un ingegnere meccanico, con tutte quelle articolazioni, le ossa di sostegno...
- No, no - dice il secondo - lo ha fatto sicuramente un ingegnere elettronico; guardate le connessioni nervose, il sistema cerebrale...
- No, nessuno dei due - dice il terzo - è stato un ingegnere civile; solo loro possono mettere una discarica tossica vicino ad un'area ricreativa...

 


Accademiche n. 18

Albert Einstein una mattina, appena svegliato, spalanca la finestra e a torso nudo fa una diecina di piegamenti sulle braccia. Poi compiaciuto si ammira nello specchio e fa:
- Però... che fisico!
E la moglie:
- È tutto relativo...

 


Accademiche n. 19

Questo ha detto un professore universitario, parlando delle ipotesi di un teorema:
- Le ipotesi sono come il maiale: non si butta via nulla!!!

 


Accademiche n. 20

- Quale è la facoltà con cui si trova più facilmente lavoro?
- La facoltà di fisica. Infatti tutti i fisici sanno sempre trovare lavoro:
L = F * ds!

 


Accademiche n. 21

Un ingegnere, un fisico ed un matematico si trovano sul treno. Passano accanto ad un pascolo. L'ingegnere vede una mucca nera che pascola. Il fisico vede una mucca che riflette fotoni di una certa lunghezza d'onda e sta, attratta dalla gravità, su un piano che riflette i fotoni di una diversa lunghezza d'onda. Il matematico vede un animale di sesso indeterminato e di razza sconosciuta, appoggiato su una superficie non piana di colore verde, del quale ALMENO un lato è di colore nero.

 


Accademiche n. 22

Per una ricerca scientifica si chiudono un ingegnere, un fisico ed un matematico in tre stanze chiuse a chiave dall'esterno, lasciando a disposizione dei malcapitati solo carta e penna, e si dice loro di trovare la maniera di uscire di lì.
L'ingegnere misura le dimensioni della porta, trova il punto debole e riesce a sfondarla, uscendo praticamente subito.
Il fisico studia con attenzione la porta e dopo molti calcoli trova il carico di rottura del materiale di cui è composta la porta e riesce a sfondarla.
Il matematico però non esce. Allora gli scienziati decidono di aspettare ancora, dopo alcuni giorni, decidono di aprire loro la porta, convinti che il matematico sia ormai morto.
Quando aprono trovano il matematico, morto, al centro della stanza, in un mare di fogli. Ne prendono uno e vi leggono:
- Supponiamo per assurdo che la porta sia aperta...

 


Accademiche n. 23

Un ingegnere ed un economista sono sperduti su un'isola con una marea di Simmenthal.
L'ingegnere le apre con un sasso ma si schiacciano tutte. L'economista:
- Supponiamo di avere un apriscatole...

 


Accademiche n. 24

Un avvocato, un artista ed un matematico discutono se sia meglio avere una moglie o un'amante. L'avvocato dice:
- Meglio la moglie, perché non ti procura grattacapi legali!
L'artista sceglie l'amante perché rappresenta la libertà, la voglia di esprimersi.
Il matematico dice:
- Dovreste averle entrambe, così quando ognuna delle due pensa che siete con l'altra... potete farvi un pò di equazioni in santa pace...

 


Accademiche n. 25

C'erano sempre il matematico e l'ingegnere, in più c'era un fisico. Il direttore di una fabbrica di macchinette per fare il caffè (moka) chiede loro di determinare il tempo occorrente, in certe particolari condizioni, affinché, da un nuovo modello di macchinetta, si abbia il caffè, partendo dall'acqua e dalla miscela. Dopo tre giorni di duro lavoro il direttore va ad intervistarli nei rispettivi studi.
L'ingegnere, con l'ausilio di 25 supercomputer aveva calcolato fino al milionesimo di secondo il tempo occorrente, e, giacché c'era, aveva studiato l'impatto sul mercato a breve e a lungo termine, più una serie di altri fattori utili alla produzione.
Il matematico aveva riempito 12 lavagne, tutto ordinatamente ed elegantemente. Così alla fatidica domanda del direttore:
- E allora?
Egli rispondeva:
- Bene! Ho appena finito di dimostrare che la soluzione esiste, adesso passo a verificare che è unica.
Il fisico che aveva riempito anch'egli 12 lavagne, ma di scarabocchi, frecce, e segni indecifrabili, all'arrivo del direttore dice:
- Un attimo, per favore! - e cancella tutto.
Poi prende il gesso e disegna un bel cerchio su di una lavagna, e comincia:
- Ecco, supponiamo che questo cerchio sia la caffettiera...

 


Accademiche n. 26

Sai come si fa a riconoscere un ingegnere da un matematico? Si fa un esperimento: si prendono i soggetti e li si mette ciascuno in una stanza nella quale c'è solo un lavandino, una cucina a gas, una scatola di fiammiferi e un pentolino. Si dice loro che lo scopo dell'esperimento è far bollire l'acqua.
Ambedue si comportano allo stesso modo: riempiono il pentolino d'acqua, lo mettono sul gas acceso con un fiammifero. Poi si fanno uscire e si modifica leggermente lo scenario: il pentolino è già pieno d'acqua. Si ripete l'esperimento. L'ingegnere prende il pentolino e lo mette sul gas acceso con un fiammifero. Il matematico prende il pentolino, lo svuota e si riconduce ad un problema già risolto (in questo caso da se stesso).

 


Accademiche n. 27

Uno studente d'ingegneria cammina nei paraggi dell'università quando vede un altro ingegnere salire su di una meravigliosa moto nuova di zecca.
- Ehi, come sei riuscito ad avere una moto così?
- Sai, ieri stavo andando a casa quando una bella ragazza mi si è fermata davanti con questa moto. È scesa, si è tolta tutti i vestiti e mi ha detto: "Prendi quello che vuoi!"
Il primo ingegnere pensa un attimo e, scuotendo la testa in segno di evidente approvazione:
- Giusta scelta, probabilmente i suoi vestiti non ti sarebbero andati bene...

Rubrica Viaggiamo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bologna n. 7706 del 27.10.2006 - Direttore Responsabile: Marco Fasolino