- Advertisement -Residenze Quisisana - Residenze per Anziani
Come fare perDemenza, 13 soluzioni per adattare la casa alle nuove esigenze

Demenza, 13 soluzioni per adattare la casa alle nuove esigenze

Semplici cambiamenti a casa rendono la vita più facile alle persone con Alzheimer e demenza

Per le persone malate di Alzheimer, o demenza, la vita di tutti i giorni può essere davvero un percorso a ostacoli.

Con il progredire della malattia, l’anziano ha sempre più difficoltà a orientarsi nel tempo e nello spazio, per cui semplici adattamenti alla propria abitazione possono rendergli la vita domestica più facile e piacevole.

5 consigli generici per adattare una casa alla demenza

  1. Eliminare il disordine.
    Quando in giro c’è molto disordine, può essere difficile per una persona con demenza trovare gli oggetti di cui ha bisogno. Eliminare gli oggetti non necessari e concentrarsi sulle cose che l’anziano usa di più lo aiuta a trovare facilmente ciò di cui ha bisogno.
  1. Usare colori contrastanti, mantenendo modelli minimi.
    I colori contrastanti aiutano le persone con demenza a vedere facilmente oggetti utili, come, ad esempio, un piatto rosso su una tovaglietta bianca o dipingere la porta del bagno di un colore diverso. Bisogna, però, evitare d’usare troppi motivi nell’arredamento poiché possono causare l’effetto opposto e generare confusione negli anziani.
  1. Lasciare le porte aperte e/o aggiungere semplici segnali.
    Lasciare le porte interne aperte è importante, poiché spesso le persone affette da demenza non ricordano dove si trovano le stanze. Quando l’interno delle stanze è visibile, è più facile orientarsi all’interno della casa.
  1. Aggiungere elementi di orientamento come un orologio e un calendario di facile comprensione.
    È importante far si che le persone con demenza si orientino nel tempo e nello spazio. Per cui nella stanza in cui trascorrono la maggior parte del tempo possono essere aggiunti degli orologi di facile lettura e dei calendari stampati di grandi dimensioni per tenere traccia anche dei giorni.
  2. Aggiungere foto che evocano ricordi positivi.
    Posizionare foto e ricordi che fanno emergere ricordi positivi in ​​casa incoraggia i ricordi e crea un ambiente piacevole.

4 consigli per un bagno a misura di demenza

Il bagno con tante superfici lucide e spesso monocolore può e rivelarsi una grande sfida per la persona affetta da demenza.

  1. Sedile del water a contrasto.
    Prendere un coprisedile del water a contrasto è un’ottima soluzione per attirare l’attenzione della persona affetta da demenza. L’idea è di distinguere la toilette in modo che possa essere facilmente trovata.
  1. Sedile del water rialzato.
    Per rendere più facile sedersi e stare in piedi in modo indipendente, l’anziano può anche beneficiare di un sedile del water rialzato.
  2. Ausili per il bersaglio del bagno.
    Per alcuni uomini anziani con demenza, o ipovedenti, può essere difficile mantenere in pulita l’area del bagno durante la pipì. L’aggiunta di un bersaglio altamente visibile all’interno del water li aiuta a vedere chiaramente dove dovrebbero mirare. A tal proposito si può, ad esempio, disegnare un’immagine su un pezzo di carta igienica o gettare un paio di pezzi di cereali dai colori vivaci nella ciotola.
  1. Etichettare i rubinetti con acqua calda e fredda.
    È anche utile etichettare chiaramente i rubinetti dell’acqua calda e fredda, siano essi rubinetti separati o un miscelatore che si sposta lateralmente.

4 consigli per una cucina a misura di demenza

  1. Fare in modo che gli oggetti usati di frequente siano facili da trovare.
    In una cucina tipica, la maggior parte degli oggetti sono nascosti dietro le ante o nei cassetti.Ciò causa non pochi problemi alle persone malate di demenza poiché non ricordano dove gli oggetti sono conservati. Per questo occorre mantenere le superfici della cucina il più ordinate possibile e mettere gli oggetti più grandi che l’anziano usa frequentemente in primo piano e al centro. Invece, per aiutarli a trovare facilmente oggetti più piccoli come utensili o tazze, si possono mettere dei cartelli o delle foto di quegli oggetti all’esterno dell’anta o del cassetto. Oppure, si possono togliere le ante dagli armadi o passare a quelle in vetro.
  2. Nascondi gli oggetti che non devono essere trovati.
    In alcuni casi, le persone con demenza si concentrano eccessivamente sul proprio animale domestico e cercano di nutrirlo costantemente. Dire loro che l’animale è già stato nutrito non funzionerà. Per questo è meglio nascondere il cibo per animali lontano dalla loro vista e di conseguenza dalla loro mente.
  3. Adattare gli oggetti di uso frequente.
    L’età, le condizioni di salute come l’artrite, l’ictus o la demenza possono rendere difficile la presa e l’uso di oggetti comuni come utensili e tazze. Se l’anziano ha difficoltà con questi oggetti, bisogna prendere in considerazione l’idea di procurare degli utensili, stoviglie e bicchieri adatti per consentire la presa.
  4. Rendere l’ora dei pasti più facile e piacevole.
    Mangiare può diventare una sfida per chi soffre di demenza e può smorzare l’appetito e la volontà di mangiare. Ma ci sono un certo numero di semplici cose che possono essere fatte per rendere loro l’ora dei pasti più facile e più piacevole. Ad esempio, limitare le distrazioni come il rumore o la TV, usare piatti che rendono il cibo altamente visibile ed essere flessibili per adattarsi alle loro preferenze alimentari.

1 consiglio quando le modifiche non bastano

Abbiamo visto cosa fare per adeguare la casa alle esigenze di una persona anziana affetta da demenza. Spesso, però, adeguare l’ambiente domestico non è la soluzione migliore, soprattutto quando il progredire della malattia fa si che l’assistenza e le cure domiciliari non bastino più. A questo punto è necessario optare per un diverso tipo di sistemazione, il ricovero presso una struttura specializzata, una RSA, dove personale altamente qualificato si prenderà cura del vostro familiare in un ambiente sicuro e protetto.

 

Redazione Terzaeta.com

 

Ultimi Articoli

Altri Articoli

- Advertisement -Residenze Quisisana - Residenze per Anziani